domenica 9 marzo 2008

LA STAGIONE INIZIA.....ED E' SUBITO DUATHLON DI MONTORFANO

Buona la prima, come direbbe un regista alla fine della ripresa, il primo ciak della stagione è stato a Cologne (bs) dove si è svolto il I° duathlon con la mtb su distanza sprint. Non certo della mia specialità, ma sicuramente è una occasione come un'altra per gareggiare....
Arrivo alle 9.00 e dopo il ritiro del pacco gara inizio i preparativi di rito dal montaggio della bici e dei numeri gara al meticoloso controllo di tutta l'attrezzatura. Anche se solo di due specialità i particolari alle volte fanno la differenza e quindi meglio un controllo in più che una fatica gratuita per nulla....
Mi vesto con divisa da bike e parto per la ricognizione del percorso, essendo nuovo del posto preferisco con calma vedere le asperità tanto raccomandate del giro. Il tempo non promette bene una sottile pioggierellina vela il panorama, ma per fortuna non dura molto e ci lascierà gareggiare tranquilli per tutta la durata della competizione.

















La prima parte è tutta asfaltata, molto veloce e scorrevole, tornante a destra molto stretto e rampa micidiale per un totale di un km ca con una pendenza molto impegnativa. Verso la fine della salita inizia lo sterrato e da qui inizia una bella discesa abbastanza tecnica e insidiosa fino al ritorno in pianura dove un ulteriore tratto off-road ci riporta sulla parte asfaltata, da qui si prosegue con qualche curva secca alla zona cambi. Tre giri previsti per una grande faticata.
Tutto è a posto non rimane che entrare nella zona cambio e depositare tutti i materiali...
Caschetto indossato come da regolamento e dopo un'attenta occhiata da parte dei giudici si entra in cerca del proprio posto. N° 76 davanti allo storico monumento in piazza, per me un onore.
Metto in posizione caschetto, scarpe da bici e poi inizio i preparativi per il riscaldamento di corsa
Corsetta leggera, qualche progressione e due tre allunghi, giusto come vuole la tradizione del perfetto riscaldamento...

Tutto è pronto per la partenza e allora dopo la spunta obbligatoria ci si allinea davanti allo starter e via....di scatto come una fucilata e la gara inizia, sembrava la partenza dei 100 metri piani. Incredulo di tanta velocità tengo il ritmo al primo giro e spero in un calo dell'euforia da partenza nel secondo. Niente da fare la testa tiene e io seguo nel gruppetto subito dopo.

Soffio come un treno a vapore ma continuo a tenere. Al terzo giro riesco anche ad allungare un pò recuperando un paio di posizioni entrando in volata in zona cambio
Cambio rapido e deciso, prendo la bike e di corsa esco dalla zona cambio, salgo in sella e si inizia a pedalare per i tre giri previsti.

La sensazione è sempre unica, cuore a 1000 e un fiatone da treno a vapore non avevo un muscolo che non fosse dolorante, ma riesco a guadagnare subito qualche posizione e prendere un gruppetto con cui collaboro per un pò di scia nei pochi tratti pianeggianti.Si rientra in zona cambio giusto il tempo per indossare di nuovo le scarpe da ginnastica e si riparte per la seconda frazione di corsa. Sono poco meno di due km, ma dopo una bici del genere la gambe si rifiutano di collaborare e i muscoli cominciano a cedere.Ma l'inseguimento di un altro avversario mi fa capire che sarà una dura battaglia e anche se è soltanto una posizione non la voglio perdere.

All'ultimo giro cerco di aumentare un pò ma anche lui tiene e al rettilineo finale dell'arrivo lo sento scattare dietro di me. Con le ultime energie (sinceramente non so ancora da dove le ho prese) scatto anch'io e il traguardo lo passo in volata con il cuore letteralmente in mano da quanto batteva.

Fatico a stare in piedi dallo sforzo e sono costretto a standermi un attimo per riprendere fiato, contento comunque del risultato. Arrivo 9° assoluto a poco più di 2 min dal primo.Grande soddisfazione visto l'inizio della stagione, mi complimento con tutti e mi dirigo verso una bella doccia calda per sciogliere un pò di tensione.Pasta party di rito e premiazioni a seguire, ottima organizzazione i miei complimenti alla FREEZONE triathlon. Grande Chicca per le foto un vero e proprio servizio gara...E' tempo di ritornare, stanco ma contento della prestazione risultato di tanti allenamenti e di tanti sacrifici. Grazie a tutti in particolare a chi mi ha sostenuto e incoraggiato in ogni momento inviandomi tanta energia, grandi emozioni che in queste occasioni si sentono davvero

ciao a tutti

filippo

2 commenti:

AME ha detto...

Sempre grande Pippo e se non erro quello dietro a te è Luca Molteni che è stato alle finali X-TERRA alle hawaii l'anno scorso un po' come te....
ieri ho corso una mezza non prevista con tempo molto umido dopo che sabato avevo fatto udite udite 2h.20 di bici..
Domenica gioco in casa con la maratona di Lecco ma m'accontenterò di una prova vicino alle 3 ore. Ormai sta finendo la prima parte dell'intensa stagione podistica e le motivazioni calano...anche se avrei in mente prima di Lanza qualcosa ma non ne sono ancora sicuro per cui taccio :-)

FILIPPO DAL MASO ha detto...

Grazie Ame..è stata una dura battaglia fino alla fine. Però caspita che tirata non me li ricordavo così duri i duathlon nemmeno un secondo di respiro, le gambe tremavano ancora alla sera.
In bocca al lupo per Lecco ed eventualmente per quel qualcosa...prima di Lanzarote..