venerdì 25 aprile 2008

BRESCIA MARATHON....PROVA SUPERATA

La prima delle tante prove (ufficiali) che ormai accompagnano il cammino verso l'ironman è arrivata, pronto a correre i fatidici 42km (e non dimentichiamo i 195 m) nel contesto della street art marathon di Brescia. Quest'anno ho voluto cambiare, nelle preparazioni precedenti ho sempre scelto Treviso, ma quest'anno volevo correre con il caldo anche se questa domenica è stata una pura coincidenza di sole in una settimana piovosa e fredda. Sveglia all'alba e dopo la solita attenta colazione si parte assieme al mitico andrea grande e indivisibile compagno di ormai 1000 avventure. Si parcheggia la macchina fuori dal centro e veniamo portati alla zona partenza dagli efficentissimi bus navetta. Ritiro pacco gara e preparazione del pettorale, ultimo sguardo alle scarpe e alla cinturina con i gel energetici e poi in griglia. Siamo in 1400 partenti, e alle 9,15 precise si parte. Solito marasma delle partenze, purtroppo le vie strette del centro non aiutano certo l'avvio di tutti i partenti e il primo km risulta decisamente lento. Mi accodo alla staffetta delle tre ore assieme all'amico Franco ma il ritmo mi pare troppo lento. Non ho il gps e quindi devo aspettare i rilevamenti chilometrici, ma nel pieno della folla non vedo i cartelli. Chiedo conferma anche al Franco il quale mi conferma il ritmo piuttosto lento così verso il quarto km decidiamo di partire con il nostro di ritmo e recuperare un pò di tempo. I passaggi sono in media di 3m e 55s al km, passiamo i 10km a 41m e i 21 in 1h 24m. Non male sopra tutte le mie aspettative, sono calmo e tranquillo ma il vento comincia a farsi sentire...ci rallenta quei 10 secondi al km e la media si alza un pò. Il passaggio al 30° si fa sentire e il vento non cede fino al 35°. Non contenti del vento arrivano i cavalcavia e l'ultimo di quasi 800m si fa sentire. Gli ultimi 2 km sono perfettamente pianeggianti e l'arrivo nella bellissima piazza storica di Brescia è entusiasmante. Concludo in 2h e 51m in 27° posizione assoluta, nuovo record personale e....primo obbiettivo raggiunto. Lo stesso vale per Andrea personale in 3h e 08m e 67ma posizione per lui.
Che dire...Nizza aspettaci che arriviamo.

ciao a tutti

Filippo

5 commenti:

AME ha detto...

bravi entrambi la maratona è sempre una prova ricca d'insidie ed il vento un cattivo compagno. vedo prossimamente il muro delle 2.50 sgretolarsi.....

Anonimo ha detto...

Bravo Filippo!!!Lo studio "osteopathy" ti fa i complimenti per i sempre ottimi risultati ottenuti!! In bocca al lupo per la prossima
Gaetano Stefano

FILIPPO DAL MASO ha detto...

x ame.
lo spero di sgretolarlo quel muro ma con calma adesso ho il nuoto come prossimo obbiettivo da ridurre..la vedo MOOOLTO difficile..

FILIPPO DAL MASO ha detto...

x gaetano e stefano

grazie infinite i vostri complimenti fanno sempre piacere...crepi il lupo e alla prossima allora

ciao filippo

AME ha detto...

se sarò in forma al momento in cui vorrai tentare l'abbattimento del muro mi offro come pace maker sempre che tu non vada troppo forte:-)))