domenica 20 gennaio 2008

1° STAGE TRIATHLON ED E' SUBITO MONTEFORTIANA


E' Monteforte d'Alpone il ritrovo per il primo e tanto sperato stage per i triathleti vicentini puntuali al via della famosissima Montefortiana, corsa non competitiva di 12 o 22 o 30 km. Accompagnati al seguito dalle mogli e amici che hanno intrapreso il percorso più famoso, quello enogastromico dei 12km contrassegnato da ristori favolosi ricchi di specialità locali, dal minestrone alle uova con il lardo, dalle alette di pollo al pane e marmellata il tutto ben servito con brulè caldo the e bibite varie. Giornata nebbiosa 4° gradi di temperatura un clima che certamente non ispira, ma la voglia di allenarsi è tanta. Assieme ad altre 18000 persone la partenza è stata data con il fatidico colpo di archibugio e il fiume immenso di atleti si è mosso per la lunga strada dietro la chiesa del paese che vanta il maestoso campanile adiacente.


Partenza molto tranquilla i primi chilometri sono dedicati esclusivamente allo zig-zag tra le persone fino al primo bivio quello che divide subito il percorso da 12km con i restanti due, agevolando da subito la corsa e il ritmo. Gruppo compatto e si comincia a macinare asfalto, reso molto scivoloso dalla nebbia sempre presente. In testa il prode giulio, seguito a ruota da yoyo l'ironman "mas elegante", l'inossidabile ironmarty, irondry e la sandrina la nostra campionessa di nuoto pinnato...the man of tecnology andrea con tanto di gps da polso, lettore mp3 barometro e altimetro.....il grande ironman riccardo reduce dalla strepitosa marathon des sables, l'aspirante ironman ivan and the new entry Christian. Spero di non aver dimenticato nessuno, ah si e per ultimo ci sono io che chiudevo la carovana. Il gruppo camminatori è capitanato da francesca&francesca con stefano e amiche varie. Si arriva a Montecchia di Crosara dove un sano integratore a base di salsiccia&polenta e ciliege sotto grappa fa da padrone. Evitato da tutti (o almeno credo) comincia la salita di Castel Cerino (4 km) e qui il fiato comincia a farsi più pesante....il cuore sale e la voglia di chiaccherare scompare misteriosamente.



Segue una ripida discesa, difficile per la pendenza notevole e l'asfalto sempre scivoloso. Ma la strada prosegue...lungo tratto di pianura e poi strappo finale sterrato, saliscendi di qualche chilometro e poi discesa finale con arrivo di nuovo alla chiesa di Monteforte.
Grande corsa da parte di tutti, sono stati 30 km impegnativi resi difficili dal dislivello e dalle condizioni del terreno, ma d'altra parte noi siamo triathleti e quindi pronti a tutto.
Ristoro finale a base di tortellini conditi con burro fuso e cannella, il sempre buono pane e marmellata, la frittata con i wurstel e tanta allegria. Ringrazio la sempre perfetta macchina organizzatrice di questa manifestazione che è arrivata alla 33 ma edizione, che riesce a gestire la bellezza di 20000 persone tra atleti e podisti vari, a fare una maratonina competitiva al mattino e una cittadina a circuito il pomeriggio.

Grazie ancora e complimenti a tutti, al prossimo stage....che sarà a febbraio.

ciao a tutti

filippo





1 commento:

ric ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.